I Cantori d’Assisi

Assisi (PG)

Info

Direttore Gabriella Rossi

  • C. Orff – Laudes creaturarum
  • Anonimo sec. XIII – Laudar vollio
  • Anonimo sec. XIV – Dolce amor di Povertade
  • H. Poos – Benedictio Sancti Francisci
  • L. Halmos – Jubilate Deo
  • J. Naujalis – In monte oliveti
  • J. Kačinskas – Terra tremuit
  • M. Lauridsen – O nata lux
  • I. Arne – Cantemus

CANTORI DI ASSISI   Sono un gruppo che ha assimilato l’amore per la musica attraverso la tradizione antica che si può far risalire a S. Francesco. L’ideale che il Coro, fondato e animato da p. Evangelista Nicolini (Deruta 1920 – Assisi 2004) si è prefisso, fin dagli inizi, è quello di andare per il mondo a cantare le lodi del buon Dio, come voleva S. Francesco. P. Nicolini, con la sua ispirazione, con la sua guida inconfondibile e musicalmente raffinata, ha sempre pensato ai Cantori come frati, quasi “iaculatores Domini”, come “giullari del Signore”, eredi del sentimento sacro dei coristi delle antiche basiliche assisane e insieme di quello allegro dei canterini delle brigate del Calendimaggio. Pervasi dall’amore per il canto si sono dedicati allo studio di un repertorio di musica a cappella e concertante con l’organo, che va dal canto gregoriano alla musica rinascimentale, barocca e più moderna, al folklore umbro, italiano e straniero, fino ai negro-spirituals, lavorando assiduamente all’affinamento vocale e stilistico. Spinti da quell’amore, i coristi si sono messi in cammino, quasi di corsa, per portare la voce di Assisi in Umbria, in Italia, in Europa e negli altri continenti: Africa, America, Asia, Australia. Hanno raggiunto, infatti, anche l’Estremo Oriente cantando nelle più importanti città del Giappone, davanti ad un pubblico numerosissimo ed entusiasta del messaggio che il “Vento d’oro dell’Umbria” – così sono stati definiti i “Cantori” dai Giapponesi – gli recava col canto. D’ogni luogo i Cantori portano nell’animo i più bei ricordi e una certezza: l’accoglienza favorevole incontrata era in parte riservata al canto, ma più ancora, alla loro provenienza, ad Assisi. E non alle sue pietre rosa e bianche, pur sempre belle, ma al suo Santo. In Giappone, come in Svezia e altrove, S. Francesco è riconosciuto dappertutto non solo come amico degli uccelli e del lupo, ma come messaggero di un umanesimo schietto, tenero e forte ad un tempo, e di pace. Lui che continua a svelare a quanti felicemente approdano al coro il segreto della sua gioia: cantare e “laudare” da viandanti, proprio come già prima di lui l’aveva raccomandato S. Agostino: “Canta e cammina!” Ora il coro, nel rispetto della volontà del fondatore e direttore p. Evangelista Nicolini, che è venuto a mancare all’affetto dei suoi “Cantori” il 18 giugno 2004, continua a portare il messaggio francescano nel mondo.

Gabriella Rossi – Ha iniziato lo studio della musica con p. Evangelista Nicolini, Fondatore e Direttore del Coro dei “Cantori di Assisi”, che le ha trasmesso la passione per il canto e la musica corale. Si è poi diplomata, giovanissima, in pianoforte e in canto presso il Conservatorio F. Morlacchi di Perugia.

Vincitrice di vari Concorsi nazionali, ha fatto parte di alcuni gruppi vocali (Ottetto vocale di Perugia, Coro da camera di Perugia, Quintetto di voci Nuovo Parnaso) con i quali ha svolto intensa attività concertistica: Teatro comunale di Modena, Autunno musicale di Como, Festival di Gibellina, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Teatro La Fenice di Venezia, Festival Pontino, Festival di Anzio, Settembre in musica di Torino, Sagra Musicale Umbra e altre. eseguendo molte prime assolute di autori contemporanei. Ha effettuato, inoltre, varie registrazioni radiofoniche.  Nel 2000 ha partecipato con l’Ensemble femminile “Kamenes inCanto”, da lei fondato e diretto, al Concorso Nazionale “Guido Monaco” di Arezzo vincendo il primo premio della categoria voci femminili e con il quale propone un repertorio che spazia dalla musica antica a quella contemporanea. Nel 2009 ha vinto il primo premio al Concorso Corale “Città di Pienza” e nel 2010 si è aggiudicato il IV posto al Concorso “Guido d’ Arezzo”. Ha partecipato a vari stage e corsi di Direzione corale. È titolare di una cattedra di Canto al Conservatorio di Musica di Perugia.

AssisiPaxMundi2020

In collaborazione con

loghi
© 2015-2019 Assisi Pax Mundi | CREDITS